UNTER/VARESCO Lagundo/Veloi 2014

Attiraglio

 VERONA, ATTIRAGLIO 21/03. Tre le diverse partenze, per un pomeriggio di sport che ha visto la città di GIULIETTA ospitare più di duecentocinquanta ciclo amatori provenienti da tutto il nord Italia. L' esordio è per i super gentleman che partono in cinquantadue a giocarsi la più impegnativa tappa del trittico. Intendiamoci non è che il lung'Adige ATTIRAGLIO, solo perchè ospita l' esordio dei biancoazzurri della PETROLVILLA, diventi una classica, anzi L'ATTIRAGLIO resta sempre un circuitello, anche se l' ascesa finale di 2400 metri riesce sempre a fare sfracelli imprevedibili. Fatta la premessa tanto per insegnare a qualcuno a leggere fra le righe (su questa stessa pagina al pezzo "RIECCOCI" si fa menzione alla banalita del circuito). Torniamo ai nostri super.g. che hanno visto il monologo di LAI già in fuga dal terzo giro con alle calcagna sette inseguitori incapaci di rinvenire sul battistrada. Fra gli inseguitori, MASSIMO BRIONI e DINO DALSANT. BRIONI, già vincitore della passata edizione si deve accontentare della terza piazza.
          La frazione clou per i ciclo amatori trentini, si presenta in partenza 2, dove MARCO FERRARI, SILVANO JANES e GABRIELE VALENTINI godono dei favori del pronostico. La corsa pare mettersi per il verso giusto con il gruppo compatto ad iniziare l' ascesa finale. SILVANO JANES dopo aver rintuzzato buona parte degli allunghi sul piano, si carica l' onere di scremare il gruppo e "mena" a tutta per il primo chilometro. Il gruppo si assottiglia e si allunga in fila indiana, nelle prime posizione ci prova GIANNI BORT a tentare un nuovo l' allungo, subito rintuzzato da GABRIELE VALENTINI già proiettato nella strategia finale. Arriva il momento di MARCO FERRARI (da quest' anno fra i gentleman) che stretto nella morsa di VALENTINI e JANES non aspetta la volata a tre ma agli ottocento metri affonda un colpo di quelli che fanno male, sufficiente a permettergli un arrivo in solitario e a mani alzate, seguito poi nell 'ordine da GABRIELE VALENTINI che si impone nella categoria veterani.
          Fra gli junior e senior, considerate le assenze pesanti dei protagonisti della passata edizione, BRUNO PICHLER e DANIELE BARGAMO e del forfait dell'ultima ora di IVANO ZANARDI, Il peso della corsa grava su un attento PAOLO DECARLI (PETROLVILLA) che fin dalle prime battute si prende l'onere di vivacizzare la gara. In fuga fin dal terzo giro, il "DECA" esce allo scoperto in compagnia di un 'altro senior. I due viaggiano di conserva e raggranellano quasi un minuto di vantaggio sul gruppo inseguitore che riescono a tenere a distanza fino all 'inizio dell 'ascesa finale. DECARLI illude fino all 'ultimo, tanto che le moto staffette annunciano un uomo solo al comando. Gli 1500 metri sono fatali al fuggitivo che paga lo sforzo di una fuga troppo precoce e dispendiosa.
          Un pomeriggio in chiaroscuro questo dell'ATTIRAGLIO, subito reso più gradevole dalle brillani notizie che giungevano da TREVISO.
(nella foto: TARCISIO LINARDI e MARCO FERRARI a gara appena conclusa e sotto un passaggio del gruppo)
per visionare l'intera sequenza fotografica della corsa clicca qui



< indietro ANNO 2009
lg md sm xs