UNTER/VARESCO Lagundo/Veloi 2014

Pramarquat

   
              PRAMAQUART- 03/05/2009. Pur mancando il raffronto diretto fra gli uomini pià attesi, lo sguardo corre in direzione di ANDREA ZAMBONI (BERGNER BRÄU), IVAN PINTARELLI (BIKE SERVICE) e SILVANO JANES (BERGNER BRÄU), che hanno dominato dal primo all 'ultimo metro le rispettive prove. La partenza dedicata ai master segnala nell 'ampio parterre di PRAMAQUART, 109 concorrenti per percorrere più volte l'impegnativo tragitto di 5 chilometri disegnato lungo le pendici della MARANZA.
            In gara uno, fin dalle prime battute si avvantaggiano PINTARELLI, ANZELINI e DEL RICCIO che completano assieme il primo giro. Nella seconda tornata DEL RICCIO deve fare i conti con una foratura che lo toglie dai giochi per lasciare via libera al duo delle meraviglie PINTARELLI/ANZELINI che ha caratterizzato tutte le sfide di questo inizio di stagione. Per PINTARELLI la compagnia è ancora troppo numerosa, tanto che all 'inizio dell 'ultima salita rompe gli indugi, allunga e lascia sui pedali un ANZELINI costretto a mollare la presa. Il portacolori del BIKE SERVICE non si accontenta e negli ultimi due chilometri scava nei confronti di ANZELINI un solco superiore al mezzo minuto. Da incorniciare la prova di SILVANO JANES che a due soli giorni dal trionfo che lo ha visto protagonista in terra Veneta, si ripete fra le ruote grasse e domina fra gli over 40.
            Nella gara riservata alle categorie agoniste e master sport, monologo per MARTINO FRUET che gioca la sua sfida con sei "élite" che lo sono più di nome che di fatto. Il "ricciolino" di PAOLO GARNIGA parte cauto portandosi a ruota un caparbio JOHANNES SCHWEIGGL che non lo molla di un metro. FRUET concede qualcosa alla platea solo all 'ultimo giro quando si sgancia dal suo angelo custode per un arrivo in perfetta solitudine. Splendide notizie in casa BERGNER BRÄU dove fa da eco alla prestazione di JANES, la performance di ANDREA ZAMBONI che fa corsa a se dal primo all 'ultimo metro e fa segnare uno straordinario 1.02'.24" (anche se pare che al tempo ufficiale manchino i 400 metri di lancio) di ottimo auspicio per le prove future
           Sulle capacità gestionali di MARINO BALDESSARI e del G.S.A. POVO inutile spendere ancora parole, considerato che organizzazione e ospitalià sono doti innate e evidenti anche per i non addetti ai lavori, assieme alla rara capacità di saper coniugare sport, con tanta, tanta amicizia. La redazione di questo sito coglie l'occasione per ringraziare la disponibilità del giudice EZIO DA PRA' che in tempo recordi ci ha messo a disposizione le classifiche complete che puoi visionare cliccando qui.



< indietro ANNO 2009
lg md sm xs