UNTER/VARESCO Lagundo/Veloi 2014

Rampiprima

(dal nostro inviato "zambo") - Villalagarina (TN) 22/03/2009. Se gli stradisti chiamano i bikers rispondono e la risposta della nuova PETROLVILLA- BERGNER BRÄU non si è fatta attendere.
         Oggi a Villalagarina una giornata intera dedicata al mountain bike per l' organizzazione della Rampiprima da parte dell 'Arcobaleno Carraro Team. Percorso nuovo in questa edizione 2009: a causa di una frana che ha investito un tratto del circuito tradizionale l' organizzazione ha deciso di proporre quest 'anno di invertire il senso di marcia tagliando l' ultima parte della salita che  città di Rovereto. Nel complesso la gara è diventata molto più veloce che in passato, meno adatta agli scalatori e più favorevole per i passisti in grado di tirare lunghi rapporti nei tratti pianeggianti e rilanciare forte ad ogni cambio di direzione. Sicuramente la scelta ha beneficiato il regolare svolgimento della gara offrendo maggiori spazi per i sorpassi soprattutto in salita. Le gare sono iniziate già in mattinata con le prove riservate alle categorie giovanili (esordienti ed allievi) che si sono contese la maglia del campionato italiano d' inverno.
          Alle 13 sono poi scattati i master che hanno coperto 4 giri del percorso: in questa prova la vittoria assoluta è andata al veronese ex élite Dimitri Modesti del Team Todesco davanti alla coppia formata da Ivan Pintarelli e Carlo Manfredi Zaglio. Per i colori Petrolvilla - Bergner Brau ottime prestazioni di Renzo Zorzi, vittorioso nella sua categoria, e di Roberto Larcher. Poco dopo le 15 è scattata l' ultima gara di giornata che vedeva ai nastri di partenza gli Élite ed Under23, gli Junior e i Master sport ai quali erano riservati 5 giri del percorso. Il parterre era sicuramente di ottimo livello con il perginese Martino Fruet favorito d' obbligo e i giovani élite Casagranda, Corti e Gambino decisi a rendergli la vita difficile. Alla fine la vittoria ha arriso al lombardo Corti con Fruet che deve accontentarsi del quarto posto nonostante un grande recupero nell 'ultimo giro che sembrava poterlo portare sul podio (è riuscito a segnare il miglior tempo sul giro proprio nel quinto ed ultimo). Tra gli junior sfida tra il campione italiano in carica Kershbaumer, vincitore delle manifestazioni più importanti in apertura di stagione, e Braidot che in questa occasione è riuscito ad imporsi sull 'altoatesino.
        Tra i Master sport, partiti in coda a tutte le altre categorie e quindi con grandi problemi di sorpassi ed ingorghi, vittoria di Andrea Zamboni per la Bergner Brau. L' apertura della stagione off road in Trentino ha riscosso un grande successo, e se il buon giorno si vede dal mattino...



< indietro ANNO 2009
lg md sm xs