UNTER/VARESCO Lagundo/Veloi 2014

Volano monte Finonchio

VOLANO/MONTE FINONCHIO - Tumler implacabile piega Varesco e Appolonni. Nelle Donne, Ilmer.

Volano, 10 agosto 2009. Eravamo sicuri del successo, nell'organizzare la 7^ Ed. della VOLANO-MONTE FINONCHIO (Pedala con le stelle) in orario pre-serale, scegliendo la Notte di San Lorenzo e delle stelle cadenti, e la scommessa è stata vinta ancora una volta dagli organizzatori de L'ARCOBALENO CARRARO TEAM, salvati anche dal tempo!

Pedala con le stelle, era il sottotitolo e “stelle” della salita erano al via; su tutti il, il neo-campione italiano della montagna Jarno Varesco, il dentista bolognese Anderlini, Appolonni, Tumler, alcuni Elite/Under23, più una decina di mountainbiker, nel ruolo di “guastatori”; pensare di migliorare i record di Paez (30'58”) e della Ferrari (39'23”) era l'obiettivo difficile da centrare. In 99 dei 116 iscritti si sono presentati a pedalare sull'originale percorso, salendo subito da Volano, verso il Monte Finonchio, passando da Fontanafredda e con arrivo posizionato alla Colonia Maria Goretti sul Finonchio; 8,55 km con 1100 metri di dislivello e punte al 14%, della serie “respiro, mai” e all'arrivo, festoso incitamento dei 90 ragazzini presenti in colonia.

Alle 18.00, puntuale la carovana, diretta da Enzo Francesconi, prendeva il via; primo tornante e allunga Cencio che poi sparirà dalla cronaca di gara e bastava il 1° km. per vedere la fila allungata; in testa si mette l'elite altoatesino Pollinger. Alla ruota si ponevano, Varesco, Augshaller, Linardi, Mezzanotte e Appolonni; a 5” Anderlini. Al 2° KM ancora Pollinger, poi Varesco, Appolonni. Tumler prova il 1° scatto, prende qualche metro e Pollinger cede. Nelle Donne già delineata la gara; Ilmer e Wegeman con 30” sulla Pollinger. Ai meno 4, sempre gruppetto, Varesco, Tumler, Appolonni della Carraro con Anderlini che non cede; Mezzanotte a 15” e Linardi a 25”. salgono con il 39x25, uno spettacolo di agilità e potenza; ma non è aria da record. La corsa continua con Varesco che scandisce il ritmo ad una media che sfiora i 16 km/orari; Tumler sembra staccarsi, ma poi comincia con le “rasoiate” e gli altri cedono. Sono rimasti in 2 a giocarsi il 1° posto. In campo femminile, la Ilmer con qualche metro sulla Wegman. Spingono il 34x25 ai 12 orari e continua ad aumentare il vantaggio su Adami e Pollinger. Niente cambiava fino a Fontanafredda e rimanevano a quel punto 1,7 Km. al 10%; dopo 200 mt.Tumler scatta e fa male, guida con 5” su Varesco e 20” su Anderlini/Appolonni. Ai 500 mt. Varesco trova la forza per rientrare, ma Tumler scatta ancora e non sarà più ripreso; chiude la sua fatica in 32'16” alla ragguardevole media dei 15,81 (Paez da record ai 16,47 orari). Varesco 2° (primo Master) a 9”, Appolonni 3° a 29” , Anderlini 4° a 36”, Mezzanotte 5° a 1'26”. In campo femminile Ilmer in 41'59” su Wegmann a 10”, Pollinger a 3'18”, Adami a 3'24” e Werth a 5'53”. Negli Juniores, Smarzaro in 37'57” regola Lotti a 35” e Haas a 58”. Un caloroso applauso a Michelon, il meno veloce in 1h08'34”.

I nuovi Campioni Provinciali della Montagna che vestono la maglia della FCI Trentina sono: Master/Sport GIACOMUZZI MATTEO Free Sport Fiemme e Fassa/ M1 DETASSIS MAURO GS Vittoria Lavis/ M2 VARESCO JARNO L'ARCOBALENO CARRARO TEAM/ Master3 APPOLONNI MARIO L'ARCOBALENO CARRARO TEAM/ M4 LINARDI TARCISIO Bergner Brau/ M5 DELLAGIACOMA PIERGIORGIO L'ARCOBALENO CARRARO TEAM/ M6 GIORGIO RIGHI Team Carpentari/ M8 RENATO LUZZANI Gs Storo/ Donne Master ANNALISA ADAMI Calliano / Donne Elite SIBYLLE WERTH L'Arcobaleno Carraro Team/ Open Junior IGOR SMARZARO L'Arcobaleno Carraro Team/ Open Maschile TUMLER MICHAEL L'Arcobaleno Carraro Team. La classifica di Società è stata vinta da L'ARCOBALENO CARRARO TEAM, che rafforza il primato nel “QUAD Challenge-in Trentino” Alla Premiazione il Sindaco di Volano Francesco Mattè, l'Assessore allo Sport Battistotti (in gara con il buon tempo di 43'59”) ed il Presidente del Comitato Trentino FCI Zoccante , hanno avuto parole di elogio per lo staff organizzativo che in maniera impeccabile ha proposto l'evento.

Un ringraziamento poi allo sponsor CASSA RURALE ALTA VALLAGARINA, alle Forze dell'Ordine, che hanno garantito assistenza sul percorso, a TRENTINO, APT ROVERETO e VALLAGARINA, COMPRENSORIO C.10 per il patrocinio; a Nircoop; a fioreria la Serra, a Fabio Speranza e Stefano Nutella per la logistica.

 

La parola ai protagonisti:

 

MICHAEL TUMLER, il vincitore .

Sembrava un percorso più facile per i pochi kilometri, ma non è così. A chi dice di avermi visto pedalare facile dico che ho fatto tanta fatica. Sono 3 anni che ci provo, ma mai avevo trovato il ritmo vincente. Bravi i miei compagni de L'Arcobaleno Carraro Team Varesco ed Appolonni volevo ringraziarli per aver scandito il ritmo e sono molto contento di aver vinto.

JARNO VARESCO, il “battuto”.

Riprendere il giovane elite Tumler in fuga ai -2, credevo fosse fattibile, mi sono messo a fare il mio ritmo, ma non mollava un metro. Lo scatto dopo Fontanafredda Eè stato come una rasoiata e non ho saputo reagire. Forse potevo dare di più, ma le corse finiscono sotto l'arrivo e merito a chi mi ha preceduto. Una soddisfazione comunque, essere il primo dei Master

 

MARIO APPOLONNI.

Tre, quattro gare l'anno in bici da corsa mi diverto a farle. In salita riesco ad esprimermi al meglio e raccolgo risultati importanti. Ero forse un po' stanco avendo corso in MTB ieri, sapevo che potevo lottare per il podio e finalmente mi sono lasciato dietro Anderlini, un vero duro.

 

GIULIANO ANDERLINI, l'inossidabile .

Che bel percorso, che bella salita, complimenti all'organizzazione. Ho gradito la recente asfaltatura che da un pò di scorrevolezza;con l'età che avanza ne sento il bisogno. Bella anche l'idea della proposta serale, premiata da numerosa e qualificata partecipazione. Non potevo reagire ai primi scatti, poi trovato il ritmo, me la sono giocata fino ai -2. Gli scatti secchi di Tumler mi hanno consigliato di proseguire con il mio ritmo.

Judih Pollinger, l'esordiente .

Era la mia prima gara 2009 in salita con le ruote strette. Il mio obiettivo, neanche tanto nascosto, era quello di non soffrire troppo questa pendenza, con un rapporto che mi hanno detto duro (34x25). E' un periodo che pedalo bene, però a me mountainbiker, qui mancava…. la discesa, magari tecnica! Paolo Garniga, l'organizzatore .

Credo di poter ritenere vinta la scommessa della proposta pre-serale, tanti e qualificati i concorrenti e tanti gli spettatori sul percorso. Doverosamente ringrazio tutti i collaboratori che hanno reso possibile la migliore riuscita e chi ci ha sostenuto. Bello il manto stradale rimesso a nuovo e ripulito a tempo record dall'Amministrazione Comunale dopo il temporale di ieri, ma ricordiamoci che sono sempre gli Atleti a fare la fortuna di una corsa, trovando soddisfazione e la giusta assistenza. Confermati i 100 partenti, come avevo previsto resistono i record 2008 di Paez e Ferrari. Nel 2010, torneremo con la collocazione classica del 10 agosto ad ore 18.00, sul percorso tradizionale, che ci permette di avere strada chiusa al traffico dal primo all'ultimo chilometro.



< indietro ANNO 2009
lg md sm xs