UNTER/VARESCO Lagundo/Veloi 2014

SI RITORNA ALLA TRADIZIONE. "COSTA VIOLINA". DOMINA LA PETROLVILLA. MIKI TUMLER STRABILIA

Settantaquattro al via per questa edizione n. 37 della LIZZANA/COSTA VIOLINA, cronoscalata di 6.700 metri che salgono  dalla periferia sud di ROVERETO fino alla caratteristica località di COSTA VIOLINA.  Una corsa di difficile interpretazione, dove i tratti pianeggianti si alternano a strappi di media difficoltà con un finale da brividi e pendenze che superano il 10%. Da interpretare anche la densità del vento che i più smaliziati hanno cercato di eludere anticipando la partenza con i dorsali più bassi.

Settantacinque al via si diceva, per la legittima sodisfazione di “patron” GALLI e di SANDRO VETTORI, finalmente gratificati da una partecipazione pari al lavoro profuso dai loro collaboratori impegnati nell’organizzazione. Sulla fettuccia di partenza, un lotto di concorrenti di tutto rispetto con i più bei nomi degli scalatori del momento. ALEXANDER ZELGHER (SPORTLEAR) e  CARLO FERRARI (PENNELLI CINGHIALE) assieme ai nostri MATTEO GIOVANNINI, PAOLO DECARLI, BRUNO PICHLER  e MIKI TUMLER, tutti in cerca della grossa prestazione o quantomeno di un gradino sul podio. Gli occhi sono inzialmente puntati su MATTEO GIOVANNI prima e su ALEXANDER ZELGHER dopo. I due partiti nel volgere di pochissimi minuti, già segnano con i loro tempo la falsariga per indirizzare la corsa.15.42" per GIOVANNINI e 15.30" per ZERLGER, troppo lontani dal record di GIULIANO ANDERLINI che all'epoca non ha però dovuto battagliare con il vento. Bene anche PAOLO DECARLI che con 15.53" si impone agevolmente fra i veterani.
Sulla linea del tragurdo ora ci si sdoppia con un 'occhio alle classifiche parziali e l'altra al tabellone degli arrivi. Fotografi e cameramen (probabilmante avvisati) aspettano l'arrivo di MIKI TUMLER, new entry della PETROLVILLA BERGNER BREÄU che gode di precedenti illusti da prima punta. TUMLER con i suoi nuovi colori biancoazzurri al suo esordio nelle corse su strada, fa centro al primo colpo. 14.40" il suo tempo, per strabiliare se stesso, gli addetti al cronometraggio, giudici di gara ma anche chi vi scrive. La parentesi di un 'altra ventina di arrivI per aspettare BRUNO PICHLER che, anche lui all'esordio nelle corse a lui più congeniali, blocca il cronometro su 15.22", più che sufficenti per piazzarsi al secondo posto assoluto.

 

 

 

 

Comprensibile entusiasmo in casa PETROLVILLA/BERGNER BRÄU nel ritrovare fasti trascorsi di recente memoria con due dei propri atleti più prestigiosi in prima e seconda posizione. TUMLER per la"new generation" assieme a BRUNO PICHLER e ad un poliedrico, motivatissimo DECARLI in rappresentanza della vecchia guardia.
Fra le Società (malgrado lo sdoppiamento delle due affiliazioni) prima classificata la PETROLVILLA/BERGNER BRÄU che riesce a far fronte allo squadrone VINSCHGAU, alla AURORA di Brescia ed ad un BREN TEAM che soffre forse più del dovuto l'assenza di MARCO FERRARI, certamente non supportata a sufficienza dagli ultimi acquisti tanto decantati nella provocatoria e pretestuosa operazione "colpo di coda"

Per tutte le classifiche clicca qui.(per visionare anche le categorie scorri la pagina)



< indietro ANNO 2010
lg md sm xs