UNTER/VARESCO Lagundo/Veloi 2014

VINCE HUBER - BUONA LA PROVA DI JANES E TUMLER

I biker dello squadrone cittadino non ci stanno a essere da meno degli stradisti e stuzzicati dai brillanti risultati conseguiti ieri nella cronoscalata roveretana, firmano oggi una nuova impresa con SILVANO JANES superstar e MIKI TUMLER ancora protagonista.
Cento e passa i concorrenti che si sono fissati appuntamento nella suggestiva cornice del Passo DURON. per questa edizione della GIUDICARIE BIKE, cross country top class, organizzata dalla a.s.d. COMANO BIKE. Particolarmente apprezzata dagli spettatori l’ubicazione logistica della zona partenza-arrivo con facoltà di potersi muovere in poche centinaia di metri per assistere in posti sempre diversi ad innumerevoli passaggi.
Nella gara riservata agli under 30 nuova entusiasmante prova di MIKI TUMLER (già protagonista dell’exploit di ieri) che se la deve vedere oltre che con i suoi pari categoria anche con una decina di “elite” con due dei quali fin dalle prime battute fa gara a se. Allungano fin dal primo giro GUNTER HUBER, HUBER POLLINGER e il nostro TUMLER ai quali cercano di stare attaccati anche IVAN DEGASPER DEL bike service e CRISTIAN PALLAORO del Team OLIMPYA. Il secondo giro emette già il primo verdetto confermando i tre di testa che fanno corsa a se. DEGASPERI non è in giornata e desiste dall’inseguire mentre PALLAORO prova anche se inutilmente a riportarsi fra i primi.  Nel finale HUBER aumenta quel tanto da arrivare da solo al traguardo seguono poi nell’ordine POLLINGER e TUMLER che si aggiudica agevolmente il primo posto di categoria.

 

 

 

 

Per i fuochi artificiali dobbiamo attendere la partenza unica delle categorie master, dove ritroviamo uno JANES che non ti aspetti, stranamente stratega e attendista. Fin dalle prime battute si forma un duo di testa composta da MARGONARI e JANES che all’apparenza sembra non riescano a prevalere l’uno sull’altro. Si “gingillano” così tre delle quattro tornate con alterni sorpassi che fanno presagire a un probabile arrivo in volata. Niente di tutto ciò negli ultimi cinquecento metri di salita “il TASSO” cambia marcia e scollina con un centinaio di metri di vantaggio che diventano trecento nella successiva discesa. Per JANES un’ennesima prova di forza, mista questa volta da strategia e attendismo che gli permettono di fare l’assoluto, lasciandosi dietro tutti gli appartenenti alle categorie più giovani. Bravissimo MARGONARI che ha tenuto testa fin che ha potuto stuzzicando con il suo duello i palati fini dei numerosi spettatori presenti.
              
Sfortunatissima la nostra CLAUDIA PAOLAZZI, che già sulla linea di partenza si ritrova con una gomma a terra.
Nella foto CHRISTIAN PALLAORO..



< indietro ANNO 2010
lg md sm xs