UNTER/VARESCO Lagundo/Veloi 2014

ANDREA ZAMBONI (PETROLVILLA BERGNER BRÄU) DOMINA IL 4° TROFEO ALVERA'

Esclusi dalla partenza una dozzina di cicloamatori

Pubblico e concorrenti delle grandi occasioni per questa edizione del Trofeo BRUNO ALVERA', Cross country da correre sul rinnovato circuito di 6 Km circa, con partenza e arrivo al parco Tre Castagni di Pergine Valsugana; da ripetersi più volte a seconda delle categorie; il tutto locato sul dosso di CASTELPERGINE nel magnifico scenario dell'antico maniero.
Tutti al via i "profeti in patria", ZAMBONI, ALVERA' e PIVA a guidare la folta truppa dei biker perginesi. Penalizzata da alcune concomitanze e dall' intransigenza della Presidente di Giuria che manda a casa una dozzina di master (rei di errori formali nell'iscrizione), la manifestazione valsuganota ha presentato un lotto di una ottantina di concorrenti. Di difficile interpretazione il pronostico con ZAMBONI e PINTARELLI a far da incomodi agli "elite" del Team OLiMPYA, presenti in massa per giocarsi il gradino più alto del podio. Fra i master si respira aria di rivincita soprattutto dalle parti di ANDREA ZAMBONI uscito "così così" dall'ultima prova del circuito TRENTINO MTB corsa in terra nonesa.
Cambia il soggetto ma la maglia è sempre dello stesso colore a conferma delle ottime scelte fatte in casa PETROLVILLA/BERGNER BRÄU. Fin dalla prima impegnativa salita che porta al PIAN della PANIZZA, si forma un terzetto con NICOLA DALTO (OLIMPYA) , ANDREA DEI TOS (OLIMPYA) e un attendista ANDREA ZAMBONI (PETROLVILLA) in qualità di battistrada. Il trio percorre di conserva anche la seconda tornata ma è la quiete che precede la tempesta (anche perché nel frattempo inizia a scendere una leggera pioggia), il fuoco alle polveri lo da "il ZAMBO" che all'inizio della terza tornata inizia il suo forcing. Metro dopo metro ZAMBONI incrementa il suo vantaggio su DALTO, unico che riesce a stare in scia. DEI TOS viaggia in terza posizione e precede DE GASPERI, PINTARELLI e GADOTTI proiettati all'inseguimento. Gli ultimi due giri sono un monologo per il perginese della BERGNER BRÄU che malgrado una rovinosa caduta, ad ogni metro va a raccogliere l'applauso e l'incoraggiamento dei tifosi di casa. Per la seconda piazza nessun problema per NICOLA DALTO che precede il compagno di colori DEI TOS. Fra i master prova sfortunata per IVAN PINTARELLI che fora quando viaggiava nelle primissime posizioni. Coglie la grande grande occasione il suo compagno di colori MARCELLO GADOTTI che si impone fra i master impegnati sui quattro giri. Fra le donne, nell'occasione partite in categoria unica, la spunta la elite WERTH SIBYLLE che precede nell' ordine le master PAOLAZZI, TELSER e DARDO.
L'esclusione dalla gara di alcuni cicloamatori ha creato negli organizzatori un certo disappunto che vi esprimiamo con questa e-mail inviata dal sig. Alessandro Andreatta.

 

 

 

 

 

Quest'anno, nostro malgrado, il regolamento di iscrizione FCI è stato applicato alla lettera senza sconti ed eccezioni come già capitato alla gara di apertura in regione, non permettendo la partenza a chi ha inviato i dati oltre il termine stabilito di venerdì 28 alle 20.00. Mi sembra superfluo sottolineare che la società organizzatrice non ha MAI nessun interesse a scontentare nessuno, fatto sta che "il permesso a partecipare" è in carico al presidente di giuria (giudice) secondo la lista comunicata dalla società all'atto della chiusura, e nulla hanno potuto le richieste nostre e degli atleti coinvolti.
Nelle precedenti edizioni del trofeo non c'era stato nessun problema ad aggiungere i pochi nominativi pervenuti OLTRE la data di chiusura, se non nella mattina stessa addirittura, poichè i giudici non hanno mai sollevato nessun problema. L'accaduto ci ha messo in una situazione di grosso disagio con gli AMICI (visto che ormai in trentino alle gare ci conosciamo praticamente tutti da anni) che non hanno potuto prendere il via, ed ha rovinato la manifestazione che senza questo incidente sarebbe proseguita alla grande.
Nonostante la penalizzazione siamo riusciti a mettere al via quasi 100 atleti e, visto l'andazzo della stagione in corso, non credo sia poca cosa. Solo chi ha provato a stare dalla parte dell'organizzazione di queste gare, può immaginare il rammarico per noi se qualche cosa non và per il verso giusto, magari con l'aggravante di non poter far nulla per rimediare.
C'è anche da dire che osservando semplicemente l'indicazione di effettuare le iscrizioni dei propri tesserati entro i termini stabiliti, specie se fci attraverso lo strumento "fattore k" che non lascia possibilità di fraintendimenti, mette al riparo immediatamente da
ogni tipo di applicazione del regolamento.
Ti lascio segnalando le ottime fotografie di Luca Bussola http://www.fotoevents.it che testimoniano una gara svolta su di un percorso fantastico e un saluto a tutti gli AMICI che sono intervenuti, che hanno compreso con grande buon senso la nostra situazione, e che ritroverò presto sui campi di gara"
Alessandro Andreatta S.C. Pergine.

Per le classifiche complete clicca qui



< indietro ANNO 2010
lg md sm xs