UNTER/VARESCO Lagundo/Veloi 2014

DOMINA JARNO VARESCO - GRANDE SUCCESSO PER GLI ORGANIZZATORI DEL BIKE TUENNO

Sarà forse per il fascino antico dell'ex lago rosso, o forse per la minuziosa, certosina attenzione che gli organizzatori dedicano alla loro manifestazione. Tant'è che in netta controtendenza ai piccoli numeri del momento, i partecipanti alla manifestazione "nonesa" si sono presentati in 112, che per una gara così specialistica sono una cosa fuori dalla grazia.

Non solo quantità per questa edizione del memorial PIO SANDRI ma tanta, tantissima qualità. BRUNO PICHLER, già vincitori di due delle quattro edizioni, assieme ai compagni di squadra DECARLI e MEZZANOTTE. GIOVANNINI, WEISS e POJER, gli scalatori della RODES GHERDEINA. l'iscrizione all'ultimo secondo di JARNO VARESCO (che tutti davano alla Sudtirolcup di NATURNO) e gli specialisti extra regionali NICOLUSSI e CHIMINELLO, proponevano un pronostico estremamente incerto ma sicuramente una corsa ad altissimo contenuto tecnico.
Prima di entrare nel merito della corsa non possiamo non soffermarci sull'ospitalità e la cordialità che gli organizzatori della BIKE TUENNO - DALLAGO SPORT hanno riservato a concorrenti e accompagnatori. Cordialità e un perfetto coordinamento logistico che hanno trasformato in soli cinque anni la TUENNO - LAGO DI TOVEL da gara di ruotine a manifestazione regina.

 

 

 

 

 

"Ventottozerosei" il tempo da battere (il precedente record 27'.11" apparteneva a GABRIELE VALENTINI, ma ottenuto con un luogo di partenza leggermente diverso) per percorrere i 9.200 metri del percorso e superare i suoi 400 metri e più di dislivello. Prima dell' arrivo delle teste di serie, MIRCO MEZZANOTTE rimane a lungo capo classifica con il tempo di

29'.21".8. Dai tempi ufficiosi a seguire, rilevati al km. 5.600 con riferimento alla prima testa di serie (MATTEO GIOVANNINI), troviamo con il miglior intertempo WERNER WEISS che naviga con 18" di vantaggio sul compagno di colori e 22" su BRUNO PICHLER. Più dietro PAOLO DECARLI con un gap di 45". Ultimo a partire quel JARNO VARESCO che già alla MORI/BRENTONICO ha fatti vedere di che pasta è fatto. Ai quattro all'arrivo VARESCO scombina i precedenti intertempi e viaggia con con 12" su WEISS e segna il miglior intertempo. Sulla linea del traguardo, un 'occhio puntato alla curva degli ultimi cinquanta metri e l'altro al tavolo dei cronometristi. VARESCO incrementa ancora il suo vantaggio e chiude in 27'.46".8. In seconda posizione WERNER WEIS 28'.05".3. Terza piazza per BRUNO PICHLER (vincitore della passata edizione) che chiude in 29'.00".9. Buona nel complesso la prova di MEZZANOTTE (alla sua seconda gara stagionale) ma sopra ogni aspettativa la corsa di GABRIELE WEBBER del c.c. ROTALIANO che si prende il lusso di battere PAOLO DECARLI e soprattutto MARCO POJER al quale soffia anche il primo posto do categoria.
Da raccontare quando la discussione langue, la "performance" di CORRADO CORRADINI che oramai certo del primo posto di categori, passeggia e non si avvede della partecipazione di ALOIS VIGL dal quale si fa "uccellare" anche se di soli quattro decimi di secondo.
Di buon auspicio il generoso cesto premio per la PETROLVILLA/BERGNER BRÄU che si classifica al primo posto fra le Società. Nelle foto: Sopra GABRIELE WEBBER, a dx. CLAUDIO MICHELOTTO, sotto l'arrivo di PICHLER.



< indietro ANNO 2010
lg md sm xs