UNTER/VARESCO Lagundo/Veloi 2014

La Brao Caffe' - Unterthurner festeggia il Natale e da corso alla sua Assemblea ordinaria.

JANES E LINARDI fra gli M4 e gli M5. fra i regionali bene anche zamboni, BAZZANELLA, pintarelli, segata, APPOLONNI E LA MENAPACE

 

NEL DOWNLOADS IN FONDO ALLA PAGINA ALCUNE SIGNIFICATIVE IMMAGINI DELLA CORSA IN GRANDE FORMATO.
 

LE CLASSIFICHE COMPLETE. clicca qui
 

per il video clicca qui

 

 

 

 

 

 

 

TELVE VALSUGANA, 30 settembre 2012. Ci si è messo di mezzo il tempo per cercare di rovinare la festa alla quinta edizione della 3T BIKE, la classicissima di chiusura del  TRENTINO BIKE, la  più autorevole challange  nazionale dedicato alle ruote grasse. La 3 T BIKE di ENRICO D’AQUILIO, nata fra le  domestiche mura dell’UDACE Trentina e trasferita poi fra le più autorevoli braccia della FEDERAZIONE CICLISTICA ITALIANA, ha riproposto la collaudatissima macchina organizzativa del Team LAGORAI BIKE già protagonista  della recente  “SETTIMANA TRICOLORE” che ne ha esaltato  ancor più gli aspetti tecnico/logistici  più  sottili. D'AQUILIO ha   messo in vetrina  numeri da capogiro con   360 persone coinvolte a  vario titolo a tutela della salute e sicurezza dei 345 concorrentI.    Una vera corazzata  che   non ha a tutt'oggi  precedent analoghi. D' avanguardia anche  il servizio di radio corsa che ha tenuto  costantemente informati gli spettatori sull’ evoluzione della corsa e sui distacchi ad ogni gran premio della montagna. 30.800 i chilometri da percorrere che la pioggia ha reso in certi tratti particolarmente ostici e ha messo a dura prova i partecipanti tecnicamente meno  dotati. 

 

Nella cronaca della corsa  a mettere per primo la freccia è stato il greco Periklis Ilias, dando subito l’idea di essere in giornata e mettendosi a menar le danze con un ritmo che solo pochi hanno saputo tenere.

Dopo appena un paio di chilometri dal via la gara si inerpicava sulla salita di Sant’Antonio, un saponoso acciottolato, e già lì Ilias era davanti a tutti, tallonato da Rabensteiner, Righettini e controllato da Cattaneo che sapeva bene chi poteva essere il suo avversario di giornata.

Dietro cercava l’aggancio un altro gruppetto composto da Costa, Fruet, Ferraro, Zamboni e Tabacchi.

 
 

A Parise Ilias era il primo a ricevere gli applausi di un buon pubblico che stava sfidando la pioggia, una manciata di secondi e spuntava anche Cattaneo, il quale guadagnava la testa della corsa sul single track successivo verso Castellalto. Nel frattempo aveva messo le ali anche Costa che transitava terzo davanti a Rabensteiner e Pallhuber, con Fruet in affanno.

Tra Ilias e Cattaneo era un continuo batti e ribatti, a Torcegno però, nel bel mezzo di una nebbia padana da tagliare col coltello, il greco cercava l’allungo e ci riusciva, guadagnando una ventina di secondi. Ovvio che il bergamasco non ci stava al gioco e al passaggio da Fratte, poco prima di Telve di Sopra,  era di nuovo al comando e questa volta con 20” di vantaggio. A quel punto la gara prendeva consistenza, confermando nel rientro a Telve sulla breve ma verticale salita in acciottolato quello che sarebbe stato il podio: Cattaneo davanti a Ilias e a Rabensteiner. Dietro nessuno riusciva più ad intravvedere i primi tre, ed era un confronto serrato tra Fruet, Pallhuber, Costa e Righettini.

Al parco fluviale di Carzano Cattaneo aveva in tasca un rassicurante vantaggio di 1’30”, Ilias, sbagliando anche un paio di volte percorso non avendolo provato, non riusciva più a rinvenire e così, dopo il terzo posto del 2009 ed secondo posto del 2011, il bergamasco centrava il bersaglio.

In piazza a Telve il pubblico, davvero numeroso, doveva attendere 1’16” prima di salutare il secondo, il greco Ilias, primo straniero della storia della 3T Bike sul podio. Dopo 1’33” si stampava sul traguardo Fabian Rabensteiner, ma per il quarto, Martino Fruet, si dovevano attendere oltre 2’

 
 
la classifica parziale

Maschile

1 Cattaneo Johnny Team Full Dynamix 01:22:25.00; 2 Ilias Periklis Protek Team 01:23:41.80; 3 Rabensteiner Fabian Amateursportverein St.Lorenzen Rad 01:23:58.20; 4 Fruet Martino L' Arcobaleno Carraro Team 01:25:05.70; 5 Pallhuber Johann Silmax Cannondale Racing Team 01:25:06.90; 6 Costa Walter Silmax Cannondale Racing Team 01:25:36.60; 7 Righettini Andrea Team Todesco 01:26:39.30; 8 Bianchi Ramon Team Full Dynamix 01:27:49.40; 9 Tabacchi Mirko L' Arcobaleno Carraro Team 01:28:20.30; 10 Ferrazzo Nicolo' Gs Torpado Surfing Shop Sport Promotion 01:28:27.80

 

Femminile:

1 Andreeva Vera Protek Team 01:45:11.20; 2 Calvetti Serena Gs Torpado Surfing Shop Sport Promotion 01:45:48.60; 3 Menapace Lorenza Team Carpentari 01:52:26.90; 4 Paolazzi Claudia Gardaonbike 01:56:15.30; 5 Zocca Lorena L' Arcobaleno Carraro Team 01:58:22.30; 6 Oberparleiter Anna Hard Rock Frw 01:58:44.20; 7 Pertoll Ilse Dynamic Bike Team 02:15:22.00; 8 Segalla Michela Team Giuliani Cicli Arco 02:17:38.40; 9 D'amato Patrizia Team Bike Service Bac 02:17:47.80

 

 

Trentino MTB ha così calato il proprio sipario, i vincitori del 2012 sono Lorenza Menapace (femminile), Ramon Bianchi (Open), Nicola Risatti (Elite Sport), Fabio Aldrighetti (Junior), Ivan Degasperi (M1) Claudio Segata (M2), Mario Appolonni (M3), Tarcisio Linardi (M4), Joseph Koehl (M5) e Silvano Janes (M6).

 
 
 
 

 



< indietro GARE 2012
lg md sm xs