l'arrivo di MIKI TUMLER

Per MIKITUMLER finale con il botto

Solo 15 concorrenti per una organizzazione che poteva ospitare un campionato italiano

I tesserati agonisti (in questa occasioni autorizzati a partecipare) più consapevoli e coerenti degli organizzatori, disertano la manifestazione.

La MENAPACE si iscrive ma quale unica donna rinuncia a partire.

 

 

RONZO CHIENIS, 8 OTTOBRE 2016. Gli addetti ai lavori saranno senz’altro rimasti increduli nel vedere ai nastri di partenza la miseria di 15 concorrenti, per una manifestazione che per sforzi logistici e probabilmente economici avrebbe potuto ospitare senza sfigurare una edizione del campionato italiano di specialità. Peccato, veramente un peccato considerato  che la manifestazione in se non era solo agonismo ma anche promozione legata agli aspetti agroalimentari e turistici della zona.

Fin dalle prime battute è EMANUELE VENDRA a fare il diavolo a quattro seguito da presso da MAURIZIO ANZELINI e STEFFEN LANGER. Piè defilato ma sempre attento, MIKI TUMLER lascia sfogare l’azzardo giovanile dell’uomo di testa per poi portarsi in testa nel secondo chilometro. A fare la  differenza sono stati i trecento metri di strada cementata quasi al 30%,  dove TUMLER  si è profuso in uno dei suoi allunghi che non perdonano lasciando sui pedali ANZELINI che lo aveva ancora a tiro. Appena dietro gli avventurieri della prima ora ci lascano ad uno a uno le penne dando spazio ad un reiventato LINARDI di scalare posizioni fino a raggiungere il terzo posto.



< indietro GARE 2016
lg md sm xs