MAGLI E ZAMBONI, PROTAGONISTI DI GIORNATA

Marco Oss ci invia i suoi personali auguri. Vai al link "foto della settimana" o clicca qui

ZAMBONI trionfa anche nella TRENTO/BONDONE. Staccato nel finale il recordman della corsa ALESSANDRO MAGLI,

 

al link. "foto della settimana" (in alto sotto il titolo della home page" due immagini dei i protagonisti in grande formatao

NEL DOWNLOADS IN FONDO ALLA PAGINA LA CLASSIFICA GENERALE PARZIALE.

 

 

 

ancora sulla coppa del mondo clicca qui (dal quotidiano il TRENTINO)

 

TRENTO, 24 LUGLIO 2016. CORRADO BENEDETTI, deus ex machina della 31° edizione della COPPA DEL MONDO della montagna, già in fase di presentazione è stato facile profeta, pronosticando MAGLI  e ZAMBONI  fra i vincitori certi  di questa edizione. Forse avventato si malignava fra gli addetti ai lavori, considerate  anche le presenze di GIUSSANI, VARESCO e TUMLER, tutti vincitori in precedenti edizioni.
Partono un centinaio di concorrenti  da piazza fiera, attraversando il centro cittadino per portarsi in via BRESCIA, posto dedicato alla partenza cronometrata. Non appena girato a MONTEVIDEO,  tentano la sortita ANDREA ZAMBONI E MIKI TUMLER cercando di sorprende  gli avversari, non sono però di questo avviso: MAGLI, SOGNE e GALBIGNANI che prima dell’abitato di SARDAGNA sono già sulla coppia di testa. MIKI TUMLER deve fare i conti con un' improvviso  fuori giri e è costretto a mollare leggermente le ruote. I quattro di testa sono di quelli “buoni” e chilometro dopo chilometro dilatano il loro vantaggio sul gruppo allungatissimo, più propenso a mantenere le posizione che a tentare un improbabile recupero sui primi. Al settimo chilometro un nuovo allungo di ZAMBONI mette alla frustra SOGNE  e GALBIGNANI che perdono subito qualche metro. La corsa è già decisa con i fari puntati sulla copia regina ZAMBONI MAGLI che si alternano in pari misura al comando.  A VASON, il duo di testa gode già di un vantaggio superiore al minuto sulla coppia inseguitrice e 1.20” su un MIKI TUMLER, che superato il fuori giri prova a rinvenire sui due che lo precedono. Radio corsa annuncia ZAMBONI e MAGLI all’ultimo interminabile chilometro senza che nessuno dei due prenda decisamente l’iniziativa; ai trecento metri ci pensa ZAMBONI a rompere gli indugi e lascia di botto sui pedali ALESSANDRO MAGLI, costretto a cedere nel finale quasi una decina di secondi.

Al femminile, invece, Serena Gazzini del Team Lapierre Alé Trentino ha fatto gara a sé

ed è andata a chiudere in trionfo in 1h09’50”, 47esima nella classifica assoluta e prima delle donne davanti a Mariangela Patrignani (Benessere e Sport) e alla campionessa in carica, la trentina Marcellina Dossi, seconda e terza in 1h12’06” e 1h14’40”
Fra le societa dominio assoluto della BRAO CAFFE' - UNTERTHURNER che doppia nel punteggio la seconda classificata. Nel downloads la classifica.

Appena conclusa la corsa si sono tenute nell’accogliente sala convegni dell’HOTEL MONTANA le premiazioni di rito. Presenti la vulcanica ELDA VERONES, l’ass. ROBOL, il Pres. A.C.S.I. MONTRESOR, il rappresentante della CASSA RURALE di TRENTO e il Presidentissimo SEGATA. Il tutto coordinato dalla sapiente e precisa regia di PIETRO GOTTARDI.

 



< indietro GARE 2016
lg md sm xs