Il presidente Sandri - visibilmente soddisfatto.

Nella TUENNO/lago di TOVEL: CALOVI, GOTTARDI, VARESCO, LINARDI, VIGL, MICHELOTTO e la HOBER nelle rispettive categorie.

 Nel downloads in fondo alla pagina la classifica.

 

Nello "scrollen" alcuni immagini delle corsa - Per ingrandire clicca sulla miniatura-

 

LAGO DI TOVEL, 02/05/2016. La TUENNO/LAGO DI TOVEL, organizzata   del Team BIKE TUENNO - FONDRIEST è una di quelle manifestazioni rare, da conservare e osservare con attenzione, una corsa che si presenta senza proclami per poi manifestarsi in tutta la propria straordinaria concretezza. Colpisce, un’accoglienza rumorosa ancorché   discreta che ti mette subito a proprio agio per poi manifestare nel prosieguo i suoi altissimi contenuti sociali che trasformano una manifestazione di sport in una grande festa di amicizia.  Non si può dire che il Team BIKE TUENNO – FONDRIEST  abbia lasciato qualcosa al caso, tanto è stata pignola e precisa l’organizzazione.

Il tempo non ha aiutato granché  gli organizzatori e la minaccia di pioggia incombente ha costretto alla rinuncia una trentina di concorrenti già iscritti; Non hanno però dato forfait   tutti gli specialisti della montagna (escluso  MIKI TUMLER costretto a disertare per una questione di orario) in cerca di conferme e di nuovi confronti.
 Dodici i chilometri da percorrere che separano la piazza centrale di Tuenno dallo splendido scenario del Lago di TOVEL, in una cronoscalata anomale percorsa per più della metà su strada pianeggiante. Siamo stati facili profeti inserendo fra i  favoriti Jarno  VARESCO e  Stephan UNTERTHURNER, già protagonisti negli anni passati e con alterne fortune  di memorabili “duelli”  all’ultima pedalata. VARESCO, imbattibile nelle corse contro il tempo e UNTERTHURNER (al rientro dopo un anno sabbatico)  forse più avvezzo  alle corse in linea, in ogni caso con loro due protagonisti è sempre un bel vedere. I due assieme a GIOVANNINI, WEBBER, APPOLONNI  e GOTTARDI nel ruolo di outsider si sono presentati fra le teste di serie in chiusura di manifestazione.
 L’uomo più atteso  rimane comunque  JARNO VARESCO già vincitore di 5 delle 6 ultime edizioni e detentore del record della corsa  (27.09”) stabilito nel 2011. L’organizzazione  per l’occasione ha anche predisposto un rilevamento cronometrico intermedio all’altezza del rifugio Capriolo, dopo 6.400 metri di corsa.

Messa da parte la dietrologia puntiamo i fari sulla corsa dove troviamo a guidare la classifica provvisoria  MARCO CALOVI (figlio d’arte, il papà Roberto ha corso per qualche anno fra i professionisti), Nel finale,  CALOVI veniva poi scalzato da DAVIDE GOTTARDI prima e da STEPHAN UNTERTHURNER poi. Fari accesi ora sull’arrivo di VARESCO con il lento ed inesorabile scorrere dei secondi a far bella mostra di se sull’apposito tabellone elettronico.

Vince VARESCO con il tempo di 28.32”, UNTERTHURNER si deve accontentare della piazza d’onore a 17”, seguono DAVIDE GOTTARDI A 1minuto tondo  dal vincitore.


A metà percorso  radio corsa già dava VARESCO in prima posizione con il tempo  di  13.26”, seguito da un sorprendente MARCO GALVAN (13.28”),   DAVIDE GOTTARDI  (13.29”) e da STEPHAN UNTERTHURNER (13.39”) 

 

  Nelle classifiche finale per categoria primo posto per: - junior MARCO CALOVI - senior DAVIDE GOTTARDI, - veterani JARNO VARESCO, gentleman LINARDI TARCISIO - super gentleman “A” ALOIS  VIGL - super.g. “B” MICHELOTTO CLAUDIO e fra le donne  ALEXANDRA HOBER.

  A fine corsa, mentre i giudici di gara stilavano le classifiche, a concorrenti e accompagnatori è stato offerto il pasto con polenta e spezzatino nella più classica delle tradizioni nonese.            Gremito lo spazio riservato alla premiazione che ANDREA BASTERI ha gestito con la consueta bravura    coinvolgendo       mogli e famigliari dei concorrenti con partecipazione attiva e applausi per tutti i partecipanti. Ospite d'onore l'assessore FRANCO PANIZZA  e il neo sindaco  di VILLE D’ANAUNIA.

 

 



< indietro GARE 2016
lg md sm xs