Vincono Zamboni e Linardi ma che delusione "solo 14 partecipanti".

(nel downloads in fondo alla pagina la classifica

 

SCALATA MTB BRENTONICO-COSTA PELADA

 

BRENTONICO, 2 LUGLIO 2017. Cari cicloamatori, cosi non va. Quando una società sportiva mette a calendario una    manifestazione già vuol dire che per quella manifestazione per piccola che sia  almeno venti persone sono state coinvolte a livello organizzativo, se poi ci metti l’aspetto  burocratico, l'allestimento e il fettucciamento del percorso, la premiazione e il coinvolgimento degli addetti al percorso puoi già far conto di quanto sia oneroso l’impegno profuso. Quando poi esaurite tutte le fasi di preparazione al tavolo delle iscrizioni si presentano 14 persone puoi ben pensare lo stato d’animo di quelle persone che oltre all’impegno personale ci hanno magari messo del loro per la riuscita della manifestazione.
 

La data era anche ben inserita considerato l’annullamento della Malga Tof ma tant’è che solo 14 iscritti si sono presentati al via. Che i ciclo amatori non si lamentino se le manifestazioni a calendario diminuiscono di anno in anno

 

La gara con partenza dal centro di BRENTONICO dopo il passaggio del DOSSO MAGGIORE prendeva per la loc. FESTA imboccando la provinciale  su strade di cemento e sentieri, la direzione S. GIACOMO. Passaggio al campeggio Ciclamino e poi su verso BAITA COSTA PELADA; Il tutto per 9,840 metri di percorrenza e 833 metri di dislivello. Fin dai primi metri sia avvantaggia un terzetto composta da ANDREA ZAMBONI, TARCISIO LINARDI e AMEDEO BERTI. Al primo allungo di ZAMBONI il terzetto si sgretola con ZAMBONI in avanscoperta LINARDI che lo segue a vista e BERTI che perde inesorabilmente le ruote. ZAMBONI si accorge che l’unico ad inseguirlo è il suo compagno di colori e rallenta quel tanto da farlo rientrare. I due “BRAO” proseguono di buona lena, ZAMBONI si prende sotto le sue ali protettrici il compagno LINARDI assieme al quale giungono al traguardo appaiati. Non si sa chi abbia tagliato per primo il traguardo certo che la corsa sarebbe stata tutta un’altra cosa se dietro a loro anziché 11 classificati ce ne fossero stati almeno altri 50.

 



< indietro GARE 2017
lg md sm xs