Riki Carlin 2° sullo ZONCOLAN clicca qui

F.C.I. Il Comitato trentino "VENDEMMIA" in Lombardia .

Sue sei maglie tricolori delle dieci in palio. Alla corazzata Brao Caffe' Unterthurner 5 titoli.

Al femminile s' impone SERENA GAZZINI.

tutte le classifiche le trovi qui

 

BARZIO (Lecco) 17 settembre 2017. Una raffica di colpi di scena compreso   l ‘intervento dei N.A.S.,  un’ improvviso cambio di percorso dell’ ultimo minuto, una nevicata in quota   e altre mille    difficoltà burocratiche, primo fra tutti i mancato nulla osta per il passaggio della gara in  uno dei comuni di transito,  hanno caratterizzato questa edizione del Campionato Italiano della salita  che si è svolta    per un tratto ad andatura turistica,  per poi dar fuoco alle polveri a Ponte Folla, ai piedi della salita che lungo i suoi dodici chilometri complessivi, portava  gli atleti al Culmine San Pietro. Novanta i concorrenti al via  in rappresentanza di una quindicina di regioni per contendersi le 10 ambitissime maglie tricolori in palio.

Superati i primi 20 chilometri pianeggianti corsi a velocità controllata la corsa prende subito una certa piega con l’allungo del trentino ANDREA ZAMBONI che nel volgere di un paio di chilometri raggiunge 35” di vantaggio su un gruppetto composta da: PINTON, UNTERTHURNER, PISANU, LAZZARONI, TUMLER e ZACCHI. I sei però non ci stanno e sotto la spinta di PISANU e PINTON cercano di recuperare il battistrada. L’azione sortisce solo parzialmente l’effetto desiderato perché il solo PINTON riesce a raggiungere  ZAMBONI  mentre il resto degli inseguitori si sfalda nel giro di un chilometro. Già ai quattro  dall’arrivo è lotta a due con PINTON e ZAMBONI (già certi delle maglie perchè appartenenti a due diverse categorie) a giocarsi il successo  in volata. La spunta  il veneto CRISTIAN PINTON che negli ultimi 100 metri ha la meglio su ZAMBONI. A 21” dal duo di testa arriva in solitaria STEPHAN UNTERTHURNER autore di un finale tutto in crescendo. I primi tre classificati vestono il tricolore nelle categorie MASTER 1 (dai 30 ai 34 anni), MASTER 2 (dai 35 ai  39 anni) , e MASTER 3 (dai 40 ai 44 anni). Nelle restanti categorie, sono stati laureati Campioni Italiani Tarcisio Linardi (Carina -Brao Caffè) nei Master5, Piergiorgio Dellagiacoma (Carina Brao Caffè) nei Master 6, Claudio Rumi (Pedale Lecchese) nei Master 7, Corrado Corradini (Carina Brao Caffè) nei Master 8 e Serena Gazzini (Team Lapierre-Trentino Alk) fra le donne.

Al femminile  battaglia tutta trentina con SERENA GAZZINIi (LAPIERRE) e ELISA ZAMBONI (BRAO CAFFE' - UNTERTHURNER) protagoniste assolute.  Nelle fasi iniziali la GAZZINI  ha perso qualche metro, volendo  "rompere il fiato"; poi si è riportata sulla Zamboni visto che la già tricolore Massaro non reggeva il ritmo. Le due sono poi salite controllandosi e studiandosi, uno scattino una, risposta dell'altra, probabilmente  GAZZINI  aveva deciso di giocarsi il titolo in volata. Ai meno 300 dall'arrivo SERENA cambiava rapporto e partiva decisa senza più voltarsi; era sua la maglia tricolore, la terza di specialita! Seconda la Zamboni, terza la Massaro ad oltre 3'. 
Pur appartenendo a due categorie diverse  per una questione di numeri le donne sono state inserite in una classifica unica.

Al Team trentino BRAO CAFFE’ UNTERTHURNER vincitore di ben cinque titoli è stato assegnato l’ambito trofeo per Società.

Una sorpresa finale ha accolto i concorrenti appena dopo la linea di arrivo dove li stavano aspettando cinque funzionari del N.A.S che hanno poi  proceduto ad effettuare i controlli antidoping sugli atleti designati. (nella foto del testo)



< indietro GARE 2017
lg md sm xs