Una prima fila "regale": ZAMBONI, TECCHIO, CECCHINI e OBRIST

°° Nel duello LOMBARDI/ZAMBONI la spunta il toscano. Nel finale staccato PONTATO

°° ZAMBONI, VIGL, GOTTARDI e MARCELLINA DOSSI nel corto, DECARLI e DELLAGIACOMA nel lungo, vincitori di categoria

per le classifiche clicca qui

 

TRENTO, 9 LUGLIO 2017. Cala il sipario sulla 12° edizione della Charly GAUL - UCI Gram Fonfo World series -. Classicissima manifestazione trentina che ha dato il via nella suggestiva  piazza Duomo a più di duemila concorrenti. Digerito a mala pena da parte degli atleti  più performanti, lo sciagurato sistema delle partenze per categorie che ha pesantemente  penalizzato gli uomini di punta delle categorie più su con gli anni, la corsa ha preso regolarmente il via,  fortunatamente sforando i rigidi tempi di intervallo fra una categoria e l’altra. Ma tant’è che,  tanto per fare un esempio,  PAOLO DECARLI a Lavis, ai piedi della prima salita già doveva recuperare (a corsa non ancora iniziata) un ritardo sui primi di più di due minuti e 22 secondi.

Superate le prime avvisaglie con i consueti allunghi  sempre rientrati, nel percorso corto, l’inizio della salita finale vede al comando 7 concorrenti: GOTTARDI, ZAMBONI, PONTALTO, LOMBARDI, OBRIST BERGAMO e BIANCHINI. Ma  Il primo a presentarsi sul traguardo del percorso mediofondo di 57 km e 2.000 metri dislivello, visibilmente affaticato dopo aver affrontato gli ultimi 17.5 km d’impennata sul Bondone (38 tornanti con media dell'8% di pendenza), è stato il fiorentino Davide Lombardi (1:57:56), abile a staccare Andrea Zamboni (1:58:45) sull’ultima salita, dopo che il trentino era stato in testa per lunghi tratti della gara: “Siamo rimasti subito in tre e Zamboni faceva l’andatura, mettendomi in difficoltà. A tre quarti di salita siamo rimasti io e lui e ad un chilometro e mezzo dalla fine ho allungato, decidendo di andare via da solo. Ho scelto il tracciato corto perché venivo da una serie di granfondo molto dure, e tutte su percorsi lunghi, non me la sono sentita di andare oltre”. Terzo classificato il veronese Andrea Pontalto (1:59:05), felice del terzo posto anche perché l’erta del Bondone “non perdona”. Al femminile la favorita assoluta sul mediofondo era Serena Gazzini, atleta di casa che spesso e volentieri lascia solamente le briciole alle altre specialiste delle medie distanze. La trentina ha condotto in solitaria la propria prova dall’inizio alla fine, giungendo in solitaria al traguardo: “Regalo più bello per i miei figli, ma devo dire grazie anche alla caporeparto dell’azienda in cui lavoro che mi ha permesso di saltare la giornata lavorativa, sarebbe stato impensabile per me andare al lavoro alle ore 2 dopo aver affrontato una salita come questa. La gara è partita velocissima ma è bastato non andare fuori giri all’inizio della salita, cercando di pedalare più agili e regolari possibile”. In seconda posizione Olga Cappiello (2:22:55), che già era giunta seconda alla cronometro di Cavedine (TN) di venerdì, altra prova UCI Gran Fondo World Series sempre organizzata dall’APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi ed ASD Charly Gaul Internazionale. Terza la vicentina Deborah Rosa (2:24:33) davanti ad un’altra trentina, Jessica Leonardi (2:26:40), arrivata praticamente negli stessi istanti di Jury Chechi, campione olimpico appassionato di bicicletta.
1555 gli iscritti classificati.

I tre magnifici  "BRAO CAFFE'" . Tre nei primi cinque (bravi)

Le classifiche dei primi dieci

Granfondo Maschile:

1 Cecchini Stefano Asd Team Privée 04:29:27; 2 Zen Enrico Asd Team Terenzi Green Paper 04:31:16; 3 Facci Mauro Team Beraldo Biomin 04:31:29; 4 Scotti Federico Asd Mc Cycling Time 04:31:52; 5 Nardecchia Cristian G.C. Melania 04:32:04; 6 Pinton Cristian Team Green Paper Mobilzen Terenzi 04:33:26; 7 Muraro Carlo Team Beraldo Biomin 04:34:32; 8 Mazzucco Andrea El Coridor Team 04:38:40; 9 Zumerle Marco Asd Fp Race 04:38:40; 10 Tappeiner Andreas Arsv Vinschgau 04:40:44

 

Granfondo Femminile:

1 Delbono Emma Team Tamburini Group 04:57:49; 2 Parente Simona Team Isolmant 05:07:14; 3 Sonzogni Manuela Team Isolmant 05:09:26; 4 Cairo Elena Asd Roma Ciclismo 05:24:19; 5 Brachtendorf Kerstin Bprsv 05:24:51; 6 Skarabela Carola Team Alé Germany 05:25:02; 7 Morri Debora Team Del Capitano A.S.D. 05:30:52; 8 Marchesini Arianna A.S.D. Team Borghi Racing 05:35:09; 9 Passuti Sonia Stemax Team 05:39:58; 10 Van Hattum Yvonne Individuale 05:43:26

Mediofondo Maschile:

1 Lombardi Davide Ciclo Team San Ginese 01:57:56; 2 Zamboni Andrea Asd Brao Caffe' – Unterthurner 01:58:45; 3 Pontalto Andrea Ale' Cipollini Galassia 01:59:05; 4 Obrist Michael Asd Brao Caffe' - Unterthurner 02:00:34; 5 Bergamo Daniele Asd Vernier Brau 02:01:08; 6 Bianchin Alessandro Spezzotto Test Team 02:01:28; 7 Zanrossi Riccardo Asd Team Rana Tagliaro 02:02:36; 8 Martinelli Christian Alta Valtellina Bike Asd 02:02:38; 9 Attolini Michele High Road Team 02:03:53; 10 Gottardi Davide A.S.D. Brao Caffe' - Unterthurner 02:04:22

 

Mediofondo Femminile:

1 Gazzini Serena Team Lapierre - Trentino Ale' 02:17:18; 2 Cappiello Olga Team De Rosa Santini 02:22:55; 3 Rosa Deborah U.C. Carre' Asfo 02:24:33; 4 Leonardi Jessica Gc Rotalser-Rotaliano 02:26:40; 5 Felici Milena A.S. Dilettantistica Lazzaretti 02:27:19; 6 Zambotti Barbara Mg.K Vis-Somec-Lgl 02:28:51; 7 Dossi Marcellina Asd Brao Caffe' - Unterthurner 02:32:43; 8 Bertoncini Claudia Velo Club Maggi 1906 A.S. 02:33:03; 9 Prati Maria Cristina Team Del Capitano A.S.D. 02:34:18; 10 Albanese Silvia Asd Sant Luis Zen 02:35:11  

 

Nella foto della Home page Delbono e Cecchini (vincitori della lunga)

 



< indietro GARE 2017
lg md sm xs