UNTER/VARESCO Lagundo/Veloi 2014

°°°° ASSEMBLEA REGIONALE UDACE.
NIENTE TRIONFALISMI E MOLTE RIFLESSIONI.

°°° ELETTO IN NUOVO COMITATO.

 nella foto a sx: Un accigliato Montresor in chiaroscuro. (clicca sull'immagine per ingrandirla)

Nelle foto a seguire: L'assessore MARTA DALMASO e in  basso il neo Comitato e a seguire alcuni Presidenti di Società.
 

Nel downloads in fondo alla pagina, la relazione completa del Presidente e il nuovo Comitato in grande formato.

 

 

TRENTO, 03/12/2011. L’UDACE regionale stringe i tempi.  Dopo il gran galà di sabato scorso che ha premiato i propri atleti e le sue Società più performanti, L’Ente di promozione  si è dato appuntamento per  L’ Assemblea elettiva ordinaria.  La presenza di ben 19 Società è sintomo in controtendenza con le Assemblee precedenti  che ci hanno sempre proposto  solo una decina di partecipazioni, conseguenza naturale di un ciclismo amatoriale in continua evoluzione, alla ricerca di “sicurezze” che non ci sono più e di conferme che non trovano più risposte. Gradito e misurato l’intervento dell’Assessore allo sport MARTA DALMASO  che ha focalizzato il proprio pensiero sull’importanza del volontariato, traino insostituibile di tutte  le organizzazioni operanti sul territorio. Significativo il suo accenno sui contributi che non servono a pagare  ma a sostenere le Associazioni che non potrebbero essere mai “pagate” per il lavoro svolto.

Una attenta valutazione è stata rivolta alla crisi economica che vede le voci “sponsorizzazioni e pubblicità” le prime a essere tolte dai bilanci aziendali con le conseguenze che ne derivano.

Niente trionfalismi dunque anche  se l’UDACE TRENTINA ha  confermato  una certa tenuta complessiva.  Nella relazione morale,  il Presidente uscente MONTRESOR  evidenzia fin  dalle prime battute la propria sorpresa nel vedere una sala occupata in ogni ordine di posti, subito bilanciata dalla  presenza  a dir poco deficitaria  delle  società Altoatesine con l'unica eccezzione di GIANCARLO CONCIN del ATHLETIC CLUB MERANO.     Liquidato con poche parole l’endemico “magone” Alto Adige, Il presidente MONTRESOR anziché passare alle autocelebrazioni, evidenzia con oculata precisione le magagne di sempre, come la carenza di partecipanti alle manifestazioni e la difficoltà nel coinvolgere le Società nell’organizzazione di nuove manifestazioni. MONTRESOR calca poi la mano ricordando che il calendario gare gravita sempre sugli stessi individui che da soli devono farsi carico dell’intero movimento. Al termine della relazione è stata data lettura del bilancio economico che al pari della relazione morale è stato approvato con voto unanime.

Ne è seguito un dibattito animato ma costruttivo, durante il quale sono state sviscerate problematiche endemiche proprie dell’UDACE Trentina, come la quota “sanzionatoria” alle Società che non organizzano manifestazioni e le quote gara di partecipazione, compresa la sovratassa per i non  tesserati UDACE.

L'assemblea, per l'occasione anche elettiva, ha poi provveduto alla nomina del nuovo Presidente e del Consiglio direttivo, chiamati a gestire le sorti dell'ENTE di promozione per i prossimi quattro anni.  Scontata la conferma a Presidente di PAOLO MONTRESOR (candidato unico). Più difficoltosa  la nomina del Consiglio direttivo da sempre in difficoltà quando si tratta di esprimere candidature spontanee, costrette quasi sempre a   diventare nomine d’ufficio.  Sono stati  eletti i quattro candidati a ruolo:  GIOVANNI TAMIOZZO (23 voti), ALESSANDRO VETTORI (21 voti), UGO PERINI (!7 voti) e TIZIANO ANGELINI (11voti).



< indietro NEWS 2011
lg md sm xs