UNTER/VARESCO Lagundo/Veloi 2014

A.C.S.I. - COMITATO TERRITORIALE - CARLO FILIPPI rieletto ed applaudito - A seguire due nuovi cominicati

***GRAN PRIX DELLA MONTAGNA CON UNA PRESENTAZIONE DA "TERRAZZA MARTINI".
***La manifestazione con una formula innovativa e coraggiosa.
***il presidente montresor e il suo comitato, scientemente esclusi dall'invito ufficiale alla cerimonia.

 

GRAN PRIX DELLA MONTAGNA

CANALE DI TENNO 18 aprile 2013. UGO PERINI non finisce mai di stupire, dopo  la carellata di CASTEL DRENA dello scorso anno, oggi ci ha offerto la presentazione del suo “GRAN PRIX DELLA MONTAGNA”  dalla Casa degli artisti di CANALE DI TENNO, splendida località che domina il lago di GARDA.  Di pari importanza il parterre degli ospiti con l’Assessore DALMASO, il sindaco di TENNO, il Cons. GIOVANAZZI e MARIO FRANCESCHINELLI in rappresentanza dell’assessorato al turismo della Provincia. Scientemente esclusi dagli inviti ufficiali Il presidente A.C.S.I. Ciclismo  MONTRESOR e il suo Comitato   provinciale  (presente per'altro con un suo Consigliere subito defilato insalutato ospite) sotto la cui egida opera il Gruppo sportivo organizzatore.

Esauriti gli interventi di rito ha preso la parola il padrone di casa che ha minuziosamente e puntigliosamente illustrato le quattro prove programmate, esaltando le sinergie necessarie per coniugare il momento di sport con l’amore per il territorio.

Contradittori e diversificati i commenti degli addetti ai lavori che forse avrebbero preferiti una gestione alla vecchia maniera con le quattro tappe da disputare in quattro periodi diversi, anziché concentrare   le quattro gare in sole due giornate seguenti. La sfida fa però parte del battagliero Presidente che ha confermate le quattro tappe così come ampiamente descritte nel sito di riferimento. Per concludere  il “solito”  signorile rinfresco a cura della associazione dei cuochi trentini che nell’occasione si è superata. Da gourmet il passato di fagioli borlotti e il risotto agli asparagi.

A margine della cerimonia una intervista al vetriolo al  Presidente della più titolata A.S.D. regionale che non ha risparmiato caustiche critiche sia all’A.C.S.I. che alla FEDERAZIONE CICLISTICA.



< indietro NEWS 2013
lg md sm xs