nella GRAN FONDO ROMAGNOLA di RICCIONE Daniele Bergamo si classifica al 5° posto assoluto dopo una volata a otto. e conquista il 1° posto di categoria fra i Senior2:

26 e 28 GIUGNO DUE NUOVE MANIFESTAZIONI. BIKE TUENNO E SENZA FRENI.  clicca su questo testo

GIUDICI DI GARA F.C.I DATEVI UNA REGOLATA.

"DEBOLI CON I FORTI E FORTI CON I DEBOLI"

 

 

Trento, 17 ottobre 2015. La gestione delle pre-iscrizioni con il fattore k prima e la successiva partenza effettiva poi,  ha  sempre generato  confusione e allarmismo, nei dirigenti addetti alle iscrizioni, nei partecipanti ma soprattutto fra i giudici di gara, chiamati quest' ultimi spesso (con risultati altalenanti) a derimere questioni di non poco conto. Rimandare a casa un concorrente che magari si è già sciroppato qualche centinaio di chilometri, dovrebbe far riflettere.

Ma mentre nelle gare agonistiche (trofeo Alverà – Pergine)  i sigg. giudici sono sempre stati  intransigenti nel non permettere la partenza a tesserati non pre-iscritti;  Sono  sempre  di  avviso diametralmente opposto   quando si tratta di  granfondo (Coppadoro) o di manifestazioni tipo “challange” articolate su più prove (Trentinomtb). 

La normativa potrà forse essere lacunosa o i giudici non sanno bene come gestirla ma allo stato si verifica questo:

**** Se un atleta si presenta ad una manifestazione agonistica  senza la preventiva  iscrizione tramite  fattore  k. all’atleta viene inibita la partenza, avanzando la giustificazione che senza fattore k non esiste copertura assicurativa.

**** Se un atleta si presenta ad una gran-fondo o ad una “challange” di più prove,  senza la preventiva iscrizione con il fattore k viene fatto ugualmente partire come se per incanto si materializzasse  la copertura assicurativa. (sarà forse che incidano le onerose quote di iscrizioni già pagate  alle quali nessuno vuole rinunciare?)
I sigg. giudici di gara ci spieghino  come mai nel primo  caso non esista  la copertura  e nel secondo si ?

 

I sig. Direttori di corsa e giudici di gara ci spieghino anche come mai nelle corse agonistiche e nelle gran-fondo  talune ammiraglie siano sempre costrette a  “pietire”  una autorizzazione solo per rilevare un intertempo e per precedere la corsa da presso, mentre le ammiraglie  delle Società più strutturate  volteggiano come farfalle  all’interno della gara, producono rifornimenti volanti in corsa e fanno assistenza continua  fino all'ultimo chilometro senza che vengano mai ne redarguite ne sanzionate ?



< indietro NEWS 2015
lg md sm xs