UNTER/VARESCO Lagundo/Veloi 2014

PER LE SOCIETà CICLISTICHE PROVINCIALI UNA BRUTTA NOTIZIA. MA PER LE PIU' VIRTUOSE UNA NOVITA' INASPETTATA.

 Laconico e stringato il messaggio che appare sul sito ufficiale  delle attività sportive che la Provincia Autonoma di Trento ha riservato alle proprie Società, nel quale sospende temporaneamente di fatto l’erogazione di ogni tipo di  contributo

Vedi il testo..

 

ATTENZIONE SONO SOSPESE LE DOMANDE DI CONTRIBUTI IN MATERIA DI SPORT:

Con deliberazione n. 1889 del 3 novembre 2014 la Giunta Provinciale ha sospeso l'applicazione dei criteri riguardanti le agevolazioni in materia di sport, in attesa dell'approvazione delle modifiche ai criteri vigenti per aggiornarli ai nuovi indirizzi sugli interventi contributivi, per migliorarne gli effetti a fronte del momento economicamente sfavorevole e per recepire alcune modifiche normative intervenute. Sono sospesi pertanto anche i termini e la possibilità di presentare domande per tutti i contributi previsti dalla legge 21/90 entro la scadenza usuale del 30 novembre 2014, a valere per l'anno 2015. 
La riapertura dei termini verrà fissata con l'approvazione dei nuovi criteri e presumibilmente sarà tra la fine di dicembre 2014 e gennaio 2015. Nel frattempo tutte le domande che dovessero pervenire saranno dichiarate irricevibili.

                          ----------------              ---------------                -------------

Fortunatamente fa riscontro in senso positivo la proposta di legge che unifica al 50% l’aliquota iva da versare a fronte di pubblicità e sponsorizzazioni. Ne ricevono  particolare beneficio quelle Società particolarmente virtuose che in passato hanno distinto senza fare “troppa confusione” le due  aliquote differenziate fra PUBBLICITA’ (50%) e SPONSORIZZAZIONE (90%).

Associazioni in 398! Finisce la distinzione tra “Pubblicità” e “Sponsorizzazione” – Aliquota unica al 50%

Lo chiedevamo con forza da anni e con noi tanti parlamentari sensibili al mondo del No Profit e dello Sport, insieme a tanti rappresentanti del Terzo Settore e delle Federazioni ed Enti di Promozione Sportiva. 

Il Consiglio dei Ministri ha infatti approvato in maniera definitiva il decreto legislativo relativo alle semplificazioni fiscali (lo potete scaricare da qui). In particolare, l’articolo 29 (che introduce delle modifiche al sesto comma dell’articolo 74 del DPR 633/72) prevede l’unificazione forfettaria dell’IVA al 50% sia per i proventi derivanti da pubblicità sia da sponsorizzazioni (prima erano al 90% come ben ricorderete) raccolti da TUTTE le Associazioni che hanno optato od optano per la legge 398 del 1991.

Il decreto, in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, rappresenta un traguardo importantissimo per tutte le Associazioni che, da anni, vivono il problema di non saper distinguere tra pubblicità e sponsorizzazioni (tema di tantissimi quesiti sui nostri post relativi a questi aspetti) ed hanno spesso subito sanzioni da parte del Fisco quando sbagliavano… Cosa facilissima, spesso per alcune interpretazioni molto discutibili (come, ad esempio, il “principio di attrazione”: secondo questo principio infatti una Ditta che era vostro Sponsor non poteva pagarvi prestazioni pubblicitarie e l’iva era sempre e comunque dovuta al 90%) cui seguivano altrettante interpretazioni differenti fornite dalla stessa Corte di Cassazione, recando gravi problemi alle Associazioni.

IN DEFINITIVA: non dovrete più spaccarvi la testa per decidere se il logo di una Azienda su uno striscione sia pubblicità o sponsorizzazione e cosa cambi se sia sul vostro furgone sociale o meno… Tanto si pagherà la stessa aliquota (adeguandosi a quella inferiore e non a quella superiore, risparmiando un po’ di soldini!).

 

 



< indietro NEWS 2015
lg md sm xs