i dirigenti che hanno partecipato all'Assemblea

***A.C.S.I. CICLISMO del Trentino Alto Adige al capolinea ?!?! Si, no, forse.

**"quasi" accolte le dimissioni di MONTRESOR.

******A fine Assemblea escono dal cilindro (con la sorpresa di tutti) due nominativi per la successione. "Condicio sine qua non": Chiarire fin da subito i rapporti con L'Organo centrale., L'eventuale prossima gestione finalizzata soprattutto a recuperare i rapporti con tesserati e Istituzioni. Più gare in calendario e premiazioni più snelle come nel modello veneto.
******Trasferimento in toto alla F.C.I. ?? Neanche a parlarne considerato il trattamento che BROCCARDO ha riservato ai ciclo amatori nel suo quadriennio

 

 

TRENTO, 15 OTTOBRE 2016. Colpo di scena con sorpresa finale all'Assemblea straordinaria delle Società affiliate A.C.S.I.
Sotto la presidenza del Commissario A.C.S.I per il Trentino CARLO FILIPPI e dell’ incaricato alla sezione ciclismo PAOLO MONTRESOR, si è svolta presso la Sede dell'ente  di promozione, l’Assemblea straordinaria delle Società. Presenti alla riunione  le A.S.D.:  ZAMBANA, PEDERZOLLI, ROTALSER, FOLGARIA, TRENTINO BIKE, BRAO CAFFE’, ABICI, LIZZANELLA, ACSI TRENTINO, UGO BIKE, EXECUTIVE VITAMINA BICI e MARZOLA.
Nella sua esposizione l’incaricato A.C.S.I ciclismo MONTRESOR  ha esposto per sommi capi le motivazioni che lo hanno portato alla decisione di dimettersi. Età, stanchezza, l’interesse degli Organi provinciali focalizzati   esclusivamente verso i grandi eventi ma soprattutto i rapporti diventati quasi ostili che,  l' A.C.S.I. nazionale  tiene nei confronti dei propri Organi periferici. Il Commissario FILIPPI nell’ intervento che ne è seguito ha ribadito per filo  e per segno quanto esposto da MONTRESOR, avallandone i contenuti.
Ne è seguita una discussione molto partecipata,  tendente all' inizio  a far recedere dalle propria decisione   MONTRESOR,  in caso contrario,  la  frangia più estrema ha paventato l'ipotesi del trasferimento in toto in altro ENTE o FEDERAZIONE, ipotesi subito stoppata  da chi da parte della  f.c.i. pacche nei denti ne ha ricevute fin troppe.  La sorpresa era comunque dietro l'angolo quando,  ad Assemblea quasi conclusa,  da uno dei presenti   è stata timidamente,  avanzata una sorta di nuova candidatura. A quel punto la discussione ha preso una svolta completamente diversa e,  accantonata la riconferma di MONTRESOR,   senza entrare troppo nei dettagli il proponente ha richiesto alcune  condizioni necessarie per concretizzare una sua eventuale prossima investitura. Interessantissime le sue future linee guida, finalizzate soprattutto a recuperare i rapporti con  Istituzioni e  tesserati, all'incremento del calendario gare ed ad una più sollecita procedura nelle premiazioni.  Preso atto della nuova piega presa in corso d'opera,  dall’ Assemblea è stato approvato con voto unanime,  di indire una nuova Assemblea straordinaria  purchè in presenza dei dirigenti nazionali A.C.S.I  da mettere a calendario in tempi brevissimi.  Solo dopo la nuova  Assemblea programmata e chiarite nel dettaglio compiti e competenze specifiche sgombre da ogni ingerenza, si potranno poi  prendere adeguate decisione per l' eventuale  proseguo dell’attività. 



< indietro NEWS 2016
lg md sm xs