AGOSTINI e il trentino AZZOLINI all'arrivo.

La gara è trentina ma a dominare sono i veneti, BOVO e AGOSTINI

TRENTO, 24 luglio 2021. C’è voluta tutta la buona volontà del Comitato A.C.S.I. Trentino e la piena collaborazione della BRAO CAFFE’ per rimettere in sesto questa edizione de “ i POMARI”,  il percorso, correttamente denominato della GOTARDA,  si snoda per la lunghezza di sei chilometri nel triangolo fra le campagne di MATTARELLO, ALDENO, ROMAGNANO. 

Siamo ricorsi al nostro archivio e al 14 maggio  2016 per trovare traccia dell‘ultima edizione disputata. La gara è sempre stata fortissimamente voluta dal Presidente A.C.S.I. dell’epoca PAOLO MONTRESOR in nome e ricordo di LUCIANO de ZAMBOTTI. 

Per questa edizione si sono adoperati oltre il lecito CARLO FILIPPI e CORRADO BENEDETTI abilissimi a districarsi fra i meandri del COVID e le decine di ostacoli che impongono le nuove procedure.

Ma rieccoci finalmente a respirare nuovamente aria di gara e a rimetterci il numero sulla schiena. 

Dopo il ritrovo, la consegna dei dorsali  e le misurazione delle temperature di rito il via  alle categoria gentleman e super.g.  Una quarantina  i corridori al via con i più bei nomi   dei passisti Lombardo/veneti su tutti GIANMARCO AGOSTINI che da anni spadroneggia le classifiche dedicate ai passisti.  Fin dalla prima tornata provano e concretizzano l’allungo che poi sarà quello risolutivo. AGOSTiNI appunto assieme ad AZZOLINI del Team PEDERZOLLI e PAOLO DECARLI della BRAO. I tre hanno il torto di ammazzare la corsa prima ancora che nasca, troppo forte il divario fra il terzetto in avanscoperta e il resto del gruppo che pare subito rassegnato. A muovere le acque ci provano PALESTRA. DORIGONI, LINARDI  e CAMPI  che riescono anche ad avvicinarsi ai battistrada che però controllano ed allungano quando necessario; Il divario fra battistrada ed inseguitori mulina fra i 30” e il minuto e mezzo e tale rimane fino alla fine. Nella volata  AGOSTINI a mani alzate, secondo Azzolini e terzo PAOLO DECARLI. Fra gli inseguitori ottima prova di ROBERTO DORIGONI  che si impone fra i pari categoria. 

 

Nella seconda corsa  dedicata a CADETTI, JUNIOR e SENIOR, cala  la temperatura ma crescono i watt e i chilometri orari. Al pronti via allungano immediatamente MATTIA BOVO e FRANCESCO FRASSANI che fanno corsa a se per tutta la gara.  Dietro un’ accenno di PIPPO CALLIARI e un’ allungo di  TOMMASO DONEI scuotono per un'attimo  un pubblico sonnolento. L’arrivo vede i battistrada appaiati (foto sotto). Terzo DONEI a 1.07”, la volata del gruppo sorride a DANIELE PASSI.

Nella corsa a loro dedicata  più giovani palesano una maggior freschezza 56,29,36 il tempo impiegato per una media di 51,83 km orari.

Ma questi ultimi dati non ci sembrano reali con una media troppo elevata, dove probabilmente è stato conteggiato un giro in meno. La conferma ci viene fornita da Pippo Calliari che ci ha inviato lo screenshot della sua gara. La media è di km 42.300 che è molto più veritiera.

 

 

per le classifiche clicca qui

 

 

Fai attenzione. Nella foto della settimana un bellissimo esempio di sportività - nella foto del giorno due bellissime immagini di MARCO OSS in grande formato

 

Per ingrandire le foto clicca sulle miniature * alcune nuove  immagini ci sono state inviate da  Marco Oss.

 



< indietro CRONACA, DALLE GARE
lg md sm xs