Pippo Calliari (foto d'archivio)

Cresce la famiglia “BRAO” ma non solo con gli sponsor, dopo la conferma della famiglia Phillip di Iprona con il nuovo prodotto “ElderCRAFT”, “UNTERTURNER” ci presenta il suo nuovo prodotto di nicchia il gin PRISMA. 

Ma queste belle notizie (che di questi tempi sono cosa rara) non arrivano da sole, assieme al marketing che rimane sempre condizione primaria, possiamo ufficializzare l’arrivo in Società di ROBERTO GRISENTI e REMO SCHMID assieme al ritorno di ROBERTO DORIGONI che già ha militato con i nostri colori nel fine anni duemila.  

OTTIMI RISULTATI PER PIPPO CALLIARI e STEPHAN UNTERTHURNER

DESENZANO, 4 ottobre 2020

 

I numeri:

 

Colnago Cycling Festival

Partenza ore 7:00 a Desenzano, sede anche di arrivo.

Percorso medio 110km con 1400 dislivello

Percorso lungo 145km con 2100 dislivello

 

2300 classificati

1800 sul percorso medio

500 sul percorso lungo

 

Partenza a forte velocità con vari tentativi di fuga lungo il primo tratto vallonato, per poi scendere nuovamente sulla strada del lungo lago dopo una ventina di km, dove poco prima della discesa si forma un attacco di 9 unità. Nel primo tratto di discesa Andrea Pisetta (causa un tombino) cade con 1 altro della fuga. Dei 9 attaccanti si ritrovano in 5 in testa alla corsa fino al km 30 dove si trova il bivio dei 2 percorsi.

I 2 che svoltano per il medio continueranno la loro cavalcata solitaria per tutto il resto del percorso, giocandosi la vittoria in una volata a 2.

Nel percorso lungo i 3 al comando sono: Filippo Calliari - Giampaolo Buspani - Pastushenko Yan.

All'inseguimento restano a 1 minuto i 2 che nel momento della caduta perdono le ruote dei fuggitivi. Il gruppo al km 50 è segnalato a 4 minuti dalla testa della corsa.

I fuggitivi continuano la loro azione di comune accordo fino a -20km dall'arrivo, fino a quando vengono raggiunti da 3 contrattaccanti del gruppo principale, dove vari tentativi negli ultimi 50km hanno creato ulteriori gruppetti dei pochi corridori rimasti all'inseguimento (25 circa).

A quel punto le carte si rimescolano. Molti dei nomi più gettonati come Tommaso Elettrico, Fabio Cini, Sergei Pomoshnikov, Stefano Bonanomi, Riccardo Zanrossi (presenti nelle prime posizioni delle corse di casa come Marcialonga e Gaul con ottimi risultati e podi nelle varie corse), si controllano e si corrono sulle ruote, lasciano spazio a nuovo tentativo di attacco di 4 riportandosi su 2 dei 3 attaccanti di giornata Pastushenko Yan e Filippo (ormai stremati per la lunga fuga di giornata), per poi giocarsi le i piazzamenti della top10 in una volata.

Nella testa della corsa Busbani resiste agevolmente alle ruote dei 3 contrattaccanti più freschi, precedentemente riportati sui fuggitivi, concludendo in una volata che vale per le prime 4 posizioni assolute.

 

In precedenza si degnala  un allungo solitario di Fabio Cini, che di potenza lascia il gruppo, si riporta sui contro attaccanti, saltandoli e con rischio di rientrare sui primi 4.

 

Unterthurner si mantiene nel gruppo degli inseguitori concludendo nella top20

 

(il pezzo di cronaca è di F. CALLIARI)

 



< indietro CRONACA, DALLE GARE
lg md sm xs