Il mondo "VERTICAL" una grande opportunità

NELLA RAVINA/VANEZZE: FACCHINELLI, BINELLI e LINARDI. Appena fuori dal podio ROBERTO DALSANT. 7° RIKI CARLIN.

MONTE BONDONE – VANEZZE 29 ottobre 2017. Una grande opportunità riporta il titolo e non solo per i colori che i nostri boschi ci offrono di questa stagione ma soprattutto per scoprire angoli mai visti,  per scoprire  che la distanza in “vertical”  fra RAVINA e VANEZZE è di “soli” 3.600 metri che il dislivello è di 1.050 metri e che ci si può anche impiegare una quarantina di minuti, all’incirca il tempo di percorrenza nella ciclistica TRENTO/BONDONE.

 

Quasi duecento i concorrenti al via per questa edizione della RAVINA/VANEZZE organizzata dalla sezione SAT di RAVINA.

 

Fin dalle prime battute prendono la testa FACCHINELLI, BINELLI e LINARDI seguiti a vista da ROBERTO DALSANT, DEGASPERI, BAILONI  e CARLIN. Al punto del nostro primo rilevamento transitano nell’ordine FACCHINELLI e BINELLI seguiti ad una decina di metri da LINARDI. Ai 1.500 dall’arrivo FACCHINELLI  allunga deciso e lascia sulle gambe BINELLI  e LINARDI che si classificano poi nell’ordine. A quasi tre minuti dal vincitore arriva ROBERTO DALSANT  che precede DEGASPERI, BAILONI e CARLIN.

 

 

Nello “scrollen” in fondo alla pagine alcune immagini della corsa.



< indietro CRONACA, DALLE GARE
lg md sm xs