ANDREA ZAMBONI AL VIA

ANDREA ZAMBONI PRIMO FRA I MASTER - L'ASSOLUTO PER IL CAMPIONE DEL MONDO IN CARICA LEONARDO PAEZ.

 

**POMARI,  MA SOPRATTUTTO 3 T BIKE. TROPPO POCHI I CONCORRENTI PER L'  IMPEGNO PROFUSO DAGLI ORGANIZZATORI.
** LA BRAO CAFFE’  NON SI LASCIA CRESCERE L’ERBA SOTTO I PIEDI – FRA I MASTER PRIMO POSTO ASSOLUTO PER ANDREA ZAMBONI.

**Ma non è finita la prima tappa del giro delle dolomiti la vince CHRISTIAN DALLAGO (BRAO CAFFE'- UNTERTHURNER),  battuto lo scalatore GSCHNITZER.   la classifica 

 

 

TRENTO, 25 luglio 2021 - A neanche 24 ore da i “POMARI” gara su strada corsa ieri i “BRAO” si sono rifatti vedere alla tre T Bike di MICHELE D’AQUILIO classicissima di MTB regionale. Allestimenti traguardi, speaker, cronometraggi “Winning time” staffette, decine di uomini sul percorso, medici, ambulanze e un elicottero per 150 concorrenti. Ma è possibile !?!? -  I ciclo amatori trentini non abbiano a lamentarsi se gli  organizzatori  smetteranno di mettere gare a calendario. Come di consueto nutrita e convincente la pattuglia dei “BRAO”  con ZAMBONI che si classifica al primo posto assoluto fra i master.

 

La cronoca: Terza tappa del Trentino MTB svoltasi oggi in Valsugana per la nuova versione della "3T Bike" di Telve. In questo anno di ripartenza post-covid va in scena il percorso marathon che porta i bikers a scalare le pendici del Lagorai totalizzando oltre 2.700 m di dislivello in salita in poco meno di 60 Km. Prevista anche la classic da 30 km e circa 1.300 metri di dislivello. Come da sempre ci hanno abituati i volontari del GS Lagorai Bike, organizzazione spettacolare senza tralasciare alcun particolare: non capita mai di vedere un'organizzazione che mette in campo un numero di volontari in rapporto 1:1 con quello dei concorrenti! Anche per questo motivo, oltre che per i contenuti tecnici della gara, la manifestazione meriterebbe senz'altro maggior riscontro di partecipanti che quest'anno sono stati 150 sommando i due percorsi. Percorso che nulla ha da invidiare alle più blasonate marathon delle Dolomiti con passaggi in zone quasi selvagge alla propaggine meridionale del Lagorai... per alcuni tratti del percorso i biker sono stati accompagnati solo dalle mucche al pascolo e da qualche camoscio incuriosito.



Cronaca agonistica che non è stata molto avvincente per le prime posizioni del podio con il campione del mondo in carica, il colombiano Leonardo Paez, che vince con buon margine su Andrea Righettini (Olympia) e Domenico Valerio (KTM). Primo dei trentini al traguardo Nicola Risatti seguito da Kevin Fantinato (campione provinciale Marathon) ed Andrea Zamboni (a sua volta campione provinciale M1/M2 e primo tra i master). Gli altri campioni provinciali sono stati Ivan Pintarelli (BSR) tra gli M3/M4, Stefan Ludwig tra gli M5/M6 e Agostino Oss tra i più esperti. Il percorso classic ha visto l'affermazione dei due forti junior della Polisportiva Oltrefersina, Andrea Dalvai al maschile e Vittoria Pietrovito al femminile.

Prossimo e ultimo appuntamento con il Trentino MTB a fine settembre alla Val di Non Bike.

 

Pietro Gottardi (nella foto) ha commentato con precisione e dovizia  di particolari  l'intera corsa,

 

PER LE CLASSIFICHE CLICCA QUI 



< indietro CRONACA, DALLE GARE
lg md sm xs