Nicolini stacca gli inseguitori

Assieme a CHRISTINA RAUSCH per la "BRAO",  sono in odore di trasferimento con altre destinazioni: KEVIN FANTINATO, YESSICA LEONARDI e ANDREA PISETTA.

TARCISIO LINARDI croce e delizia nei VERTICAL.
1° NICOLINI ma a vincere è il cinquantaquattrenne trentino, secondo assoluto.

RAVINA, 21 ottobre 2018. Successo pieno per questa edizione del Trofeo in ricordo di  RENZO ZAMBALDI. Più di duecento i concorrenti per competere  con se stessi e gli altri, sull’asse  che congiunge RAVINA a VANEZZE lungo il sentiero SAT n. 691.
 

Il nome  del vincitore serpeggia fin dalla partenza e già al nostro primo  rilevamento NICOLINI sta già allungando su LINARDI e MODENA e si invola in perfetta solitudine verso il traguardo di VANEZZE. Appena dietro il duo LINARDI/MODENA sale del proprio passo alternandosi al comando senza però riuscire a fare la differenza. E’ quasi volata con LINARDI che nel tratto finale riesce ad allungare quel tanto che gli consente di conquistare la seconda piazza.
 

Croce e delizia si diceva, certamente sì:  “delizia” per gli over 50 che toccano con mano che anche dopo  i 50 niente è impossibile. E croce  per i “giovanotti”  che "rosicano" un po' vedendosi battuti dal vecchietto. Ma il "TARCI" non è solo running o vertical è anche campione italiano di categoria in bici su strada (salita).  Vai alla foto della settimana.

 

 

p.s. Sarà una coincidenza ma nella classifica non figura l'anno di nascita di LINARDI che però suggeriamo noi (1964).

 

nel downloads in fondo alla pagina: la classifica



< indietro CRONACA, DALLE GARE
lg md sm xs