Diamo a Cesare quel che è di Cesare.

 Trento, 12 giugno 2017. Sabato 10 giugno si è disputato  il 12° trofeo Trofeo De Zambotti, corsa dedicata al compianto Luciano già attivo dirigente dell’ UDACE di un tempo. La manifestazione fortissimamente voluta   da PAOLO MONTRESOR  è  l’acerbo frutto  del  travagliato  periodo   post elezioni che ha visto l’A.C.S.I. regionale toccare i livelli più bassi mai raggiunti nella sua pur breve e burrascosa esistenza.

Questo sito non ha mai manifestato grandi simpatie verso l’ex presidente Udace prima e Acsi dopo; nei confronti del  quale  sono stati indirizzati commenti non molto benevoli,  ma non  per i suoi contenuti ma per i metodi e le esternazioni sopra  le righe che hanno caratterizzato la sua gestione  sempre  padronale  nei confronti dei propri associati e non. Dobbiamo però convenire che se dall’ Acsi locale si percepisce ancora qualche labile e affannoso respiro  lo si deve esclusivamente a lui.
Presto dimenticata la tragicomica esperienza del neo Costituito Comitato provinciale, basata su un’accoppiata  evanescente da un verso e   utopistico/idealista  nell’altro, chi ha dovuto rimboccarsi nuovamente le maniche e prendere in mano  la situazione è sempre e solamente lui.  Nel fuggi  fuggi  generale,  Montresor ha ripreso in mano quel che poco che resta del moribondo movimento ciclo amatoriale regionale e anche  non essendo  istituzionalmente incaricato, (allo stato dei fatti il Comitato A.C.S.I. regionale non esiste) si è rimesso alla guida del movimento, e con la consueta solerzia e puntigliosità sta cercando di rimettere in rotta la barca e di salvare quel poco che c'è  da salvare.

La corsa di sabato mai messa ufficialmente a calendario (che non è stato inopinatamente   ancora  pubblicato) esce dal cilindro per una magia che solo la sua passione e la sua dedizione ha saputo realizzare. 



< indietro LE ULTIMISSIME
lg md sm xs